Effimera

web_loc_effimera_webdi Stefano Benni

con Dacia d’Acuto

regia Stefano Benni e Viviana Dominici

 

scenografia Pietro Perotti

costumi Lucrezia Farinella

disegno luci Giuseppe Filipponio

suono Fabio Vignaroli

assistenza tecnica Daria Grispino

foto e grafica Manuela Giusto

 

Ha delle meravigliose ali, ma deve ancora imparare a volare. E’ una farfalla, o forse una giovane fata, o una strega, o una ragazza come tante. Buttata nel bosco del mondo. Sapendo che la sua vita sarà  breve, e che bisogna goderne ogni attimo, in bilico  tra l’ironia e la paura. [Stefano Benni]

Un monologo inedito di Stefano Benni con Dacia d’Acunto e la scenografia di Pietro Perotti, una riflessione profonda ed ironica sul tema dell’apparire.

Stefano Benni Scrittore. Giornalista. Poeta. Umorista. Attore. Ha pubblicato una ventina di libri molti dei quali sono stati tra i grandi best-seller degli ultimi anni. Benni è un autore poliedrico e tra i suoi scritti troviamo romanzi, racconti, poesie come anche drammaturgie, articoli di vario genere e ancora scritti di diversa natura e disegni. Soprannominato Lupo perché da piccolo, non riuscendo a dormire, usciva di soppiatto, la notte con i suoi  cani, per la montagna. Debutta nel 2012 nella regia teatrale con Le Beatrici, liberamente tratto dal suo testo e presentato al Festival di Spoleto. Ha portato in scena Lolita,La Terra Desolata di Eliot , Poe e ha lavorato con moltissimi musicisti jazz e classici.