Mi lascio

con

Giovanna Mori

di Giovanna Mori e Rosa Masciopinto

con la complicità di Jean Claude Carriere

regia Maurizio Panici

Mi Lascio è uno spettacolo tenero, crudele, sentimentale e feroce. E’ il  bisogno di tutti di prendere una pausa, un respiro per uscire fuori dai meccanismi di un quotidiano che sempre più ci soffoca con i suoi ritmi insostenibili e con competizioni sfibranti. Lo spettacolo è anche un veloce esercizio fonetico, ci ricorda il migliore Raymond Queneau di “Esercizi di stile”. Mi lascio  è anche il racconto della “protagonista”  in cerca di un possibile incontro con un “lui” che fatica a trovare la propria identità. E’ una storia che ci riguarda tutti, resa con semplice virtuosismo da Giovanna Mori. Lo spazio è un luogo altro, una pista circense dove poesia e humor offrono un diverso punto di vista della realtà

                Maurizio Panici

Giovanna Mori: artista trasversale dalla personalità complessa. Attrice, autrice e sceneggiatrice. Firma tra l’altro per il cinema Riprendimi di Anna Negri con Alba Rohrwcher, Italian Movies di Matteo Pellegrini con Aleksiei Guskov e Leone nel basilico di Leone Pompucci – in programmazione in questi giorni. Nata in Austria da una famiglia di musicisti, giovanissima si trasferisce a Parigi dove studia e lavora all’ Ecole National du Cirque A. Fratellini,  e alla scuola Jacques Lecoq. A Parigi incontra Rosa Masciopinto, anche lei attrice e autrice, con la quale, ritornando  in Italia, crea il duo comico Opera Comique che ha avuto grande successo di pubblico e di critica per quindici anni.